Libri pubblicati

Prequel: “Le avventure di Posso

Copertina Le avventure di Posso

È un giorno come tanti nel bosco, quando una chiocciola di nome Miss Lumachina Bla Bla, trova qualcuno svenuto nel prato. Ha fattezze umane, ma non sembra appartenere alla stessa specie. Alto al massimo una decina di centimetri, ha i capelli crespi e le guance molto pallide. Quando rinviene non ricorda nulla del suo passato; sa solo di chiamarsi Posso e si guarda intorno disorientato per cercare qualcosa a lui familiare. Superata la diffidenza iniziale, la chiocciola decide di non abbandonare quel curioso essere a se stesso; e grazie a lei, Posso entra a far parte della famiglia del bosco, dove conosce animali mai visti prima. Tassi, lupi, ricci, rospi, api e serpenti; sono solo alcuni che incontra e da ognuno di essi apprende qualcosa di nuovo. Ogni giorno per Posso è un’avventura, ma più impara su quel mondo dove si è risvegliato, più comprende che nei dintorni nessuno gli somiglia: perché solo lui può teletrasportarsi e rendersi invisibile? Come mai perde i poteri quando entra in contatto con l’inquinamento? Se neanche il saggio del bosco è in grado di rispondere alle sue domande, fin dove si deve spingere per trovarle?

Volume uno: “Posso e la Fiamma nella foresta

120x195 copertina greenhouse

Il mondo di Candunia è stato ridotto in cenere e i suoi abitanti sono dispersi sulla Terra. Uno di loro è Posso, che si è risvegliato in un bosco in Piemonte senza memoria del suo passato. Sa solo come si chiama e scopre col tempo di avere poteri che si evolvono in base alle necessità. Piccolo, con fattezze simili all’uomo, decide un giorno di partire alla ricerca di altri suoi simili insieme all’amica chiocciola. Il viaggio intrapreso li porta ad affrontare molte avventure: dal bosco, alla città, alla foresta amazzonica; i due incontrano ostacoli sempre più difficili da superare. In Brasile conoscono animali mai visti prima, ma non solo…qui, Posso scopre molto più di quello che avrebbe sperato di trovare…

Volume due: “Posso nella morsa dei ghiacci

Copertina Posso nella morsa dei ghiacci

Incubi su Cannot turbano i sogni dei Posso sparsi sulla Terra. Il nemico non si è arreso dopo la sconfitta in Brasile e per vendicarsi dall’umiliazione subita, vuole uccidere tutti i Posso esistenti. Avendo compreso il suo perfido piano, Posso e Flama decidono di unire le forze e trovare altri loro simili per affrontarlo. Lungo il viaggio ne incontrano alcuni: Alby, il debole Posso di ghiaccio dalla pelle trasparente; Bruma, la scontrosa Posso dell’oscurità dalle forme mutevoli; Kor, il Posso del sottosuolo forte e impulsivo; Voronya, la cieca Posso di acqua dalla bellezza eterea e infine Vesevo, l’impavido Posso di fuoco un po’ troppo sicuro di sé. L’unione dei sette Posso è tutt’altro che facile: litigi, incomprensioni e volontà di prevaricare sul gruppo da parte di alcuni, minacciano la riuscita della missione. L’unica esclusa da risate e battibecchi è Miss Lumachina Bla Bla, la quale sembra essere di troppo in questa impresa pericolosa. Intanto, mentre i Posso cercano di cooperare, viaggiando dalle Canarie al Messico, il nemico si prepara ad accoglierli in Antartide e questa volta non è solo… Basteranno un nuovo potere e un frutto misterioso a ribaltare l’esito della battaglia?

Volume tre: “Posso tra le ceneri di Eonia

Posso tra le ceneri di Eonia. Silvia Civano

Turquotti saltellanti, Pacciosi tonti e goffi, Muschiassi che parlano. Il mondo di Eonia è davvero strano. Da quando i Posso si sono teletrasportati lì, nulla sembra avere senso. Separati in due gruppi da Sporos, l’ultimo Eone rimasto, devono affrontare luoghi incantati e pericolosi: dalla Valle blu di Zaffonia, alla Grotta Immutata sul Monte Vitalis, al Labirinto della Perdizione. I Posso seguono il piano di Sporos per arrivare alla roccaforte di Cannot e Kann, e liberare Eonia dalla prigione di cenere in cui è stata ridotta. Durante il percorso, scoprono che lassù, sulla cima dei Picchi Nativus, c’è qualcuno di molto importante da salvare. Qualcuno che potrebbe cambiare la sorte delle loro vite e di cui ignoravano l’esistenza…